I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

“Joaquín Sorolla pittore di luce” per la prima volta in Italia una monografica a lui dedicata

Inaugurerà il prossimo 25 febbraio a Palazzo Reale di Milano la prima grande monografica dedicata a Joaquín Sorolla, uno dei massimi rappresentanti della moderna pittura iberica a cavallo tra Ottocento e Novecento


Joaquín Sorolla - Istantanea, Biarritz, 1906, olio su tela, 62 x 93,5 cm n° inv. MS 776 - Madrid, Museo Sorolla

Per la prima volta in Italia, una esposizione monografica ripercorre la ricca e fortunata produzione artistica del grande pittore spagnolo Joaquín Sorolla y Bastida (Valencia 1863-Cercedilla 1923).
La mostra, aperta al pubblico dal 25 febbraio al 26 giugno 2022, è curata da Micol Forti e Consuelo Luca De Tena, ed è promossa e prodotta da Palazzo Reale, Comune di Milano-Cultura e CMS.Cultura. La mostra è realizzata in collaborazione con il Ministero della Cultura e lo Sport della Spagna, il Museo Sorolla e la Fundación Museo Sorolla, grazie al prestito di un nucleo rilevante di opere.
Il progetto è realizzato con la collaborazione di prestigiose istituzioni museali pubbliche e private come il Museo de Bellas Artes di Valencia, l’Hispanic Society di New York, la Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro di Venezia, i Civici Musei di Udine, Musei di Nervi Raccolte Frugone, solo per citarne alcune.

Tra gli artisti più amati e apprezzati del suo tempo sia per la grande qualità tecnica che per il carattere umile e benevolo, Joaquín Sorolla ottiene una fama che travalica ben presto i confini nazionali, partecipando e ottenendo prestigiosissimi premi alle grandi manifestazioni internazionali. Sarà però l’ambìto Grand Prix, ottenuto alla nota Esposizione Universale di Parigi nel 1900, a lanciare la sua pittura di luce e colore definitivamente sulla scena internazionale, a Londra nel 1908 viene acclamato come “il più grande pittore vivente al mondo”. La sua straordinaria storia di successi internazionali si incrocia spesso con l’Italia, a partire da un primissimo soggiorno romano vinto tramite una borsa di studio nel 1885. Sorolla ha visitato a lungo l’Italia in questa occasione, stabilendosi per un periodo nella splendida Assisi, ma soprattutto è ritornato spesso e con gioia nel Bel Paese, partecipando assiduamente alle Biennali di Venezia, sin dalla sua primissima edizione nel 1895, e alla famosa Esposizione Internazionale di Roma nel 1911.
Questa personale si presenta allora come un’ottima occasione per riannodare i fili tra il grande maestro di luce e l’Italia, un Paese a cui egli è sempre stato legato e un’opportunità per far conoscere all’ampio pubblico la sua straordinaria arte attraverso alcuni dei capolavori più significativi della sua vastissima produzione pittorica.

“Joaquín Sorolla pittore di luce” racconta, attraverso circa 60 opere magistrali, la straordinaria evoluzione artistica di questo pittore ambizioso e determinato, che ha fatto dell’arte la sua ragione di vita. Accanto al profondo amore per la pittura, tuttavia, Sorolla ha sempre accompagnato un ancor più intenso legame con la sua famiglia, il suo soggetto prediletto. In molte delle sue splendide tele, Sorolla racconta l’amore per la sua Clotilde, moglie, musa e vera compagna di vita, e per i tre figli, María, Joaquín ed Elena. Un legame che nutre la sua ispirazione e guida la ricerca verso la “verità” dell’immagine da riportare sulla tela, la quale può essere generata solo da una reale partecipazione e un’intensa emozione.
Quella di Sorolla è un’esperienza artistica intensa e magnifica, fatta di gioie e di sofferenze, di soddisfazioni e di ricerca, nella quale lo studio della luce, rigorosamente dal vero e en plein air, anche per i soggetti più impegnativi e di grande formato, rappresenta la via maestra del rinnovamento pittorico verso un linguaggio raffinato, spontaneo e immediato.


•LA MOSTRA: “Joaquín Sorolla pittore di luce” - MILANO, Palazzo Reale - dal 25 febbraio al 26 giugno 2022 - INFO:  Tel. 0288445181 (da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 16:00) c.mostre@comune.milano.it - https://www.palazzorealemilano.it/mostre/pittore-di-luce

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Cambi Casa d'Aste: asta di monete di Casa Savoia e dello Stato Pontificio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Padova, Dai romantici a Segantini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Festeggiare ad arte San Valentino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Joaquín Sorolla pittore di luce
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Modenantiquaria, Mostra di Alto Antiquariato
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
ArteFiera 2022 si sposta a Maggio con nuove date e nuovi allestimenti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
C'era una volta…Speciale libri e stampe antiche
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luigi Fassi è il nuovo Direttore di Artissima
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Firenze, i dipinti di Botticelli tornano alla Galleria dell’Accademia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Prorogata la mostra Amazzonia di Salgado
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
"Vivian Maier. Inedita" ai Musei Reali di Torinol
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cento ritratti per un secolo. Una collezione parigina
Leggi tutto...